Internet - Finalpia

Abbazia Benedettina Finalpia
Vai ai contenuti

Internet

Abbazia > Come viviamo

NORMALMENTE NOI CI ACCOSTIAMO AL SIGNORE CON LA NOSTRA FEDE, MA ANCHE ATTRAVERSO LE PAGINE DI INTERNET È POSSIBILE IN UN CERTO SENSO AVVICINARLO.
CON INTERNET NOI ENTRIAMO IN UNA DIMENSIONE CHE MODULA IL TEMPO E LO SPAZIO E CI PERMETTE DI COGLIERE UNA REALTÀ CHE PRIMA NON POTEVAMO PERCEPIRE.



La NASA (Agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale degli Stati Uniti d'America) ha ricavato il volto dell'uomo della Sindone, com'era prima dei supplizi cui fu sottoposto.

Ci sono molte opinioni su questo tessuto, conservato – come una preziosa icona del Signore – nella cattedrale di Torino.

È certo, difatti, che ha avvolto un uomo che ha patito gli stessi tormenti di Gesù, da come risulta dalle pagine dei Vangeli che ci parlano della Passione e morte del Signore.

L'uomo della Sindone


Cliccando sull'immagine lampeggiante qui a destra, si aprirà una nuova finestra sull'interno della chiesa iralndese di Navan. Entra nell'Adoration chapel e arrivi a Gesù Eucaristia - esposto 24 ore su 24.

Clicca e attendi ... Non aver premura !

La velocità del collegamento dipende dalla tua velocità Internet.
Possiamo così metterci in contatto, con gli occhi e con il cuore, con Lui.
Non è un miraggio o un'illusione, ma un luogo concreto di questo mondo, dove Lui c'è realmente e noi Lo vediamo così come Egli oggi si manifesta ai nostri occhi.


Navan è una cittadina dell'Irlanda dove, nella parrocchia di Santa Maria, c'è una cappellina dove Gesù Eucaristia è sempre esposto.

(Tant'è che ogni tanto qualche fedele entra nel campo della webcam).

Ti si aprirà l'interno della lontana chiesa parrocchiale: clicca su Adoration chapel  e sarai alla sua presenza.
(16/02/2019)

È UNA TRADIZIONE ANTICA DELLA CHIESA CHE DOVE CÈ GESÙ, CÈ ANCHE MARIA !
NOI ADESSO NON POSSIAMO VEDERE LA MADONNA, MA POSSIAMO VEDERE DOVE DI SICURO È PASSATA E SI È MANIFESTATA: TANTO CHE LA CHIESA NE HA RICONOSCIUTO LE APPARIZIONI.

Clicca sulla foto qui accanto e vai a Lourdes.
A seconda dell'ora della giornata vi vedi la Grotta o qualche Cerimonia religiosa in corso a Lourdes.


Puoi così esprimere ciò che, in questo momento, ti sta a cuore.
E fare – perché no ? – una preghiera ...


Le nostre preghiere non vanno mai perse: arrivano a destinazione e ricevono sempre una risposta.
Forse non ciò che ci aspettavamo, ma ciò di cui abbiamo adesso veramente bisogno.
Anche la forza di andare avanti, di non gettare la spugna è una risposta.



LO SPIRITO DIVINO HA GENERATO IL FIGLIO DI DIO IN MARIA, MA NOI SAPPIAMO CHE LO SPIRITO È FECONDO ANCHE NELLA PAROLA DELLA BIBBIA. SE LEGGIAMO I TESTI SACRI CON IL VIVO DESIDERIO DI INCONTRARLO, IL SIGNORE POTRÀ NASCERE ANCHE IN NOI: NEL NOSTRO MODO DI PENSARE, NEL NOSTRO MODO DI ... VIVERE.

Passa il mouse e clicca sulla foto qui a lato: ti sarà così possibile consultare tutti i libri della Bibbia e incominciare la ricerca.
Se non sai da dove iniziare, perché non interroghi qualcuno che ne sa più di te ? Un sacerdote che conosci, un vecchio insegnante di religione, magari il tuo confessore. Riuscire a stabilire un contatto con Gesù è per noi fondamentale. LUI, già ai suoi tempi, era chiamato MAESTRO.




CONSIDERARE QUANTO SAREBBE BELLO NUOTARE, STANDO SEDUTO DAVANTI ALLO SCHERMO DI UN COMPUTER, NON TI FARÀ MAI PROVARE LA BELLEZZA DEL NUOTO.

Qui a fianco viene riprodotto, per pochi secondi, il rito di una Messa solenne, celebrata nel nostro monastero qualche tempo fa. In questa celebrazione ci sono anche dei giovanotti ventenni, che non sono affatto dei monaci. È difficile individuarli perché indossano gli abiti religiosi adatti al rito. Erano qui con noi perché avevano sentito dentro un richiamo e desideravano verificare se il Signore li voleva veramente per SÉ in un monastero. Ma senza averla sperimentata è difficile capire se la vita del monaco è proprio la tua vita.

GESÙ VUOLE LA FELICITÀ DI TUTTI, MA PER SÉ AVEVA IN MODO PARTICOLARE SCELTO I 12 APOSTOLI. OGNUNO HA LA SUA STRADA: LA FELICITÀ SI RAGGIUNGE PERCORRENDOLA.
È NORMALE CHE NON TUTTI DIVENTINO MONACI O SUORE.


Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi. (Gv 15, 16).


QUESTO SITO È DEDICATO ALLA VITA DI UN MONASTERO BENEDETTINO, CHE È ANCHE PARROCCHIA.
C’È  CHI CI VISITA PER AVERE SEMPLICEMENTE NOTIZIE CIRCA LA VITA PARROCCHIALE,

MA CI SONO DEGLI INTERNAUTI CHE SONO ANCOR SEMPRE ALLA RICERCA DI UN SENSO DELLA PROPRIA VITA.

E' NEL SIGNORE CHE SI TROVA IL SENSO PIENO DELLA NOSTRA VITA .

SANT'AGOSTINO DICEVA: "TU NON LO CERCHERESTI, SE NON L'AVESSI GIA' TROVATO ! ".

Per proseguire
nell'esplrazione dell'Abbazia
Clicca sulla freccia

Torna ai contenuti